Perché creiamo manti ?

Sull’origine del termine manto, è parere comune che provenga dal tardo latino MANTUM o MANTUS, (evoluzione del più antico MANTELLUM) veste lunga, generalmente utilizzata in occasioni solenni. Ancor più anticamente, pare che il termine affondi le sue radici in mandyas = mandye, mandys, veste, mantello, toga ad indicare in senso generale tutto ciò che serve a coprire, proteggere o nascondere qualcosa.

Pur sensibili al fascino della ricerca etimologica, ci è difficile mettere da parte la fantasia, la suggestione, la musicalità delle parole e il di-vertimento che esse provocano; la comune radice man infatti, richiama la parola mano, con tutte le sue valenze positive.
Come mani i nostri Manti nascono con l’intento di proteggere, accarezzare e custodire ma anche di comunicare, significare e mettere in relazione. Confezionati essi stessi da mani sapienti, i Manti Adima sanno essere donati e caricati di intenti benevoli, con tutta la potenza gestuale che una scelta di stile comporta.
Il senso di regalità immediatamente suscitato dalla parola manto, crea un’istintiva connessione con la parte più intima e nobile di noi, l’anima, che ci rende unici, irripetibili e, ognuno a suo modo, perfetti.